#groupfunctionaltraining

#womantraining

#mantraining

#bcaa

Cosa sono e quanti sono?
Uno degli integratori più utilizzati nel mondo del fitness e dello sport sono gli amminoacidi. Essi costituiscono le proteine e sono in tutto 12.
Gli amminoacidi essenziali di cui il nostro corpo ha bisogno ma che l’organismo non riesce a sintetizzare, sono i seguenti:
Fenilalanina
Isoleucina
Leucina
Metionina
Lisina
Treonina
Triptofano
Valina
Di questi, tre sono detti aminoacidi ramificati o BCAA (Branched Chain AminoAcids), devono essere introdotti necessariamente con la dieta e sono:
Isoleucina
Leucina
Valina
Gli amminoacidi ramificati BCAA, a differenza degli altri tipi di amminoacidi, non vengono metabolizzati dal fegato e dopo essere stati assorbiti nell’intestino arrivano ai muscoli.
A cosa servono?
I BCAA esercitano un’azione anticatabolica sui muscoli, hanno funzione energetica ed aiutano il mantenimento della massa magra; stimolando la sintesi proteica migliorano la resistenza muscolare e il recupero muscolare dopo gli allenamenti.
Quando assumerli?
-pre workout: forniscono energia bloccando l’ingresso del triptofano nel cervello.
-intra workout: possono diminuire la degradazione proteica e la sensazione di fatica.
-post workout: diminuiscono il catabolismo post allenamento.
La composizione più utilizzata è 2:1:1(leucina:isoleucina:valina)

Curiosità.
Il corpo estrae gli amminoacidi ramificati BCAA dalle proteine e in particolar modo nella carne del pollo, nella bresaola e nel tonno sott’olio, ecco in quale quantità:
-bresaola (100 g) –> 2.65 Leucina – 1,39 Valina – 1,61 Isoleucina
-tonno sott’olio (100 g) –> 2 Leucina – 1,39 Valina – 1,19 Isoleucina
-pollo (100 g) –> 1,95 Leucina – 1,33 Valina – 1,15 Isoleucina
Una dieta povera di carne, pesce, latticini e legumi automaticamente sarà povera di proteine e di conseguenza carente di bcaa.

Questo approfondimento non si vuole sostituire ad un parere di uno specialista del settore, medico dietologo o dello sport, dietista sportivo. Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un professionista, così come per un allenamento personalizzato, anche per un’alimentazione corretta.

Buon training a tutti, atleti.

#nothingisimpossible

In questi anni di lavoro tra sportivi, amatoriali e non, ho dato un significato molto più profondo alla frase “niente è impossibile”. Non mi riferisco alle vittorie conquistate dalla squadra o dai singoli in qualche competizione di alto livello ma all’espressione negli occhi di quelle persone che hanno iniziato a fare sport un po’ per caso, quelle persone che non ne sentivamo la necessità o quelle persone che erano scettiche sulle loro potenzialità. Voglio dedicare loro questa frase perché sono loro stessi artefici del loro destino, padroni del loro corpo e allenatori della propria volontà. Che siate atleti o vi sentiate tali, ricordate: “niente è impossibile” (M. Alí)