#healthyfood

Mangiare sano è alla base della vita di uno sportivo e non solo.
Essere consapevoli della propria alimentazione è alla base di una vita sana e attiva, non solo per il presente ma anche per il futuro.

Ecco come organizzo i miei pasti per una giornata tipo in studio:
– pollo con peperoncino
– broccoli e riso rosso con olio extravergine d’oliva
– albume con curcuma
– gallette di riso bio
– frutta
– frutta secca
– integratori
– acqua

#restart

La rispresa degli allenamenti dopo una sosta è sempre di difficile gestione: da una parte c’è la voglia di tornare ad allenarsi e di sentire il proprio corpo lavorare, dall’altra invece c’è ancora quello stato di “agiatezza vacanziera” che porta a rimandare di giorni o settimane la ripresa dell’attività fisica. In entrambi i casi, il momento in cui si torna a fare esercizi, si commette un errore cruciale: il tutto subito. Questo atteggiamento mentale riguardo la prima seduta allenante non è di certo adeguato alle ripresa. Andrebbe eseguita una o più settimane (in base al proprio background-livello di fitness) per poter creare un nuovo adattamento fisiologico del corpo verso l’esercizio.
Qui di seguito vi propongo un piano di lavoro per la prima settimana di allenamento.

N2 sedute (lun/giov o mart/ven)
– warm up: 5′ camminata lenta, 5′ camminata media
– 5′ mobilità ariticolare generale
– core: plank (tre cicli al meglio delle capacità attuali), crunch 3×15, crunch inversi 2×20
– full body: accosciata con appoggio 3×15, piegamenti sulle braccia su rialzo 3×12, spinte bacino 3×20, spinte per alto con manubri 2×12
– 5′ camminata media
– 5′ stretching
Totale 45-50 minuti

(Questa proposta è rivolta a persone con una base di allenamento pregressa, il livello è base)

Buona ripresa ed un augurio di poter raggiungere i vostri nuovi obiettivi.